Gran Loggia Regolare d'Italia - Regione Liguria


Contatti

"...un peculiare sistema di morale, velato da allegorie e illustrato da simboli"

La loggia massonica speculativa, è un'entità astratta e in quanto tale non è identificabile nello spazio e nel tempo. Essa più propriamente va riconosciuta come uno stato mentale atto a cogliere, con l’ausilio dei Rituali, dei Simboli, delle Allegorie, un più elevato livello spirituale. Lo spazio fisico nel quale avvengono i "lavori di Loggia" è il Tempio, luogo ideale di integrazione fra gli uomini liberi nel quale, in libera meditazione, vengono offerti strumenti di riflessione di natura adogmatica, per la ricerca della verità e di natura etico morale, per modelare i comportamenti alla giustizia. La GLRI, dispone di più templi in provincia di Genova, Savona, Imperia, La Spezia, ove accoglie "Uomini liberi e di buoni costumi", pronti ad operare per il bene proprio e del genere umano.

Logge

L'originale funzione della loggia nelle epoche passate, era rappresentata da un luogo ben circoscritto presso un cantiere edile, dove andavano erigendosi opere architettoniche. Ivi, andavano a radunarsi le maestranze, ora per la definizione dei lavori da compiersi, ora per riporre gli attrezzi di lavoro, ora per momenti ricreativi.
Il percorso culturale massonico, ha colto, proprio dalla pratica edificatoria risalente all’antico Egitto, e fino al Medioevo, un solido apparato simbolico ricco di richiami nei quali si annoverano inoltre molti strumenti d'opera.
Le assonanze tra quelle corporazioni di mestiere e lo spirito massonico, assurgono qui in tutta la loro importanza.
Anche l'uomo massone è un costruttore; in primis opera per ergere il proprio “Tempio” interiore, si applica quindi nel forzare il proprio limite, nel modificare uno stato di fatto per giungere ad uno più elevato, consolida i propri avanzamenti in misura alle avversità, osserva la sua opera interiore e ne cerca vieppiù l'approssimazione alla perfezione, si appropria quindi in astratto, di tutti gli strumenti di misura, rettificazione e altro per cesellare e rifinire ogni particolare della sua opera interiore.
In secondo, affina la sua preparazione nel Tempio della saggezza con i propri Fratelli, luogo concreto nel quale si forma la Regola, si plasma la materia, si porta luce all'ombra, ove, ancora, si coglie il senso spirituale, dinamico e sostanziale dell’accoglimento, nonchè l'elevata accezione del diverso, presente dentro e fuori di noi e contemplarlo nel suo naturale dissolvimento in continua mediazione, in ambiente armonico, libero, giusto, amorevole e sacro. Nel nostro Ordine, la Loggia, il Tempio fisico, nella ricchezza dei loro contenuti, delle multiforme espressioni e manifestazioni, è un luogo di formazione perenne, a tutti i livelli o gradi, è il luogo in cui si progetta l’esistenza da condividere con altri per gli altri, in una concezione di verità, giustizia, amore, non diversamente comprensibile in altri ambiti.

Le Logge della Regione Liguria

Genova

Imperia

La Spezia

Savona